La cacciata del malvento – Banishing the ill wind (2016)

FacebookTwitter

Italia,2016,52′
un documentario di Donato Canosa

 

Sinossi/Synopsis:
A Grassano, un piccolo comune rurale della Lucania, anziane donne svelano i segreti di antiche pratiche, fra il pagano e il religioso, per liberare dall’invidia e dalla cattiva sorte. Il paese è diviso, tra anziani e giovani, tra chi crede e chi no, che possa esistere qualcosa di impalpabile, una forza al di sopra del controllo razionale.Rosa e Francesca sono due delle donne più anziane del paese. Rosa non crede alla fascinazione, perché chi ha fede in Dio non ha da temere nulla. Francesca invece, ha avuto modo di vedere da vicino le persone colpite da fattura e conoscere chi invece era in grado di contrastarla. Fabio e Alessandro si interessano e studiano le tradizioni dei propri nonni, Marina si è laureata in antropologia a Roma, Antonella e Mariella hanno imparato dagli anziani i rudimenti di alcune pratiche di guarigione. Annina, Pasqualina e Felicetta, come tante altre donne della loro età, quando erano giovani madri hanno dovuto imparare come proteggere i propri figli.

 

At Grassano, a small village in Lucania – a secluded area in Italy’s South – some old women disclose ancient rites, half heathen and half Christian, that are supposed to be a remedy against jealousy and bad luck. The village is split between old and young, between those who believe in the existence of unfathomable forces beyond rational control and those who are firmly against this conviction. Rosa and Francesca are two of the eldest women in the village. Rosa does not believe in sorceries and spells; she argues that those who believe in God have nothing to fear. Francesca, on the other hand, has had first-hand experience of sorceries and of ways to fight them. A number of people are interested in their argument. Among them: Fabio and Alessandro, two young men who study their elders’ traditions, Marina a graduate in anthropology from Rome University; Antonella and Mariella who have learnt from their grannies some basic elements of healing practices. And also middle-aged women such as Annina, Pasqualina and Felicetta, who, like many others, have learnt in their youth to protect their children from the evil eye.

 

Trailer:

 

Donato Canosa è nato a Tricarico (MT) il 27/09/1982, attualmente vive e lavora a Torino come insegnante di arte e immagine, artista e videomaker.Nel 2008 consegue la laurea specialistica in Arti Visive e Discipline dello Spettacolo all’Accademia Albertina di Belle Arti. Ha realizzato animazioni, videoclip, videoinstallazioni, spot per teatri, gallerie d’arte, aziende e manifestazioni pubbliche. La Cacciata del Malvento è il suo primo film-documentario.

 

Donato Canosa was born in Tricarico, Basilicata, on 1982. He lives and works in Turin as an Art teacher, artist and videomaker. In 2008 he earned a
2nd level Academic Diploma in Visual and Performing Arts at Accademia Albertina in Turin. Among his works we can find animations, videoclips,
video installations; promotional videos for theaters, Art galleries, companies and public events. Banishing the ill wind is his first documentary film.

 

RECENSIONI / REVIEWS:

Quello di Canosa è un cinema lieve, che sfiora e accarezza, nel tentativo di raccogliere dettagli, sussurri, piccoli gesti; un cinema che si muove al servizio della realtà
Se i riti per la cacciata del malvento hanno resistito per generazioni e generazioni, evidentemente si sono rivelati affidabili.Che tu ci creda o e stanno così.

 

FESTIVALS AND SCREENINGS:

 

12-16/10/2016 – 25th International Festival Of Ethnological Film – ETHNOGRAPHIC MUSEUM IN BELGRADE

Ottobre 2016 – ViaEmili@DocFest 2016 – Festival online

14/12/2016 – IntimaLente Festival 2016

02/12/2016 – Cinema Massimo – Torino

27/12/2016 – Festivalmente – Grassano (Mt)


Realted Work

photo
photo
photo
photo

www.mufilm.it usa i cookie per facilitare la navigazione del sito. Leggi qui

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close